Beethoven, il percorso artistico

beethoven

Giovedì 26 aprile 2018 presso la nostra sede del Fogolâr Furlan in Via Ulisse Aldrovandi 16, si è tenuta una piacevole conversazione dal titolo Beethoven, proprietario di un cervello… e di un’anima. Il percorso artistico e la vicenda umana. Ha introdotto la serata il vicepresidente Gian Luigi Pezza coordinatore delle attività culturali.

 

L’ing. Rocco Di Campli ha ripercorso le tappe dell’esistenza del compositore di Bonn, raccontando in che modo egli reagì alle avversità (soprattutto la “sordità”), tracciando il quadro delle opere principali attraverso la caratterizzazione dei cosiddetti “tre stili” Beethoveniani che lo hanno reso il primo musicista moderno della storia. L’esposizione è stata accompagnata dall’ascolto di brani scelti tratti dalle sinfonie del Periodo Centrale, detto “Eroico”, e dalle sonate per pianoforte del tardo periodo. L’incontro è stato organizzato di concerto col gruppo Giovani coordinato dall’architetto Simona Madotto del quale Di Campli è componente di lungo corso.