Gli Umbri e gli Altri

Umbri e altriGiovedì 28 marzo 2019, presso la Sala Italia dell’UnAR, si è tenuta la Conferenza intitolata “Gli Umbri e gli Altri”. Ad intrattenere il pubblico dell’associazione degli Umbri a Roma, l’etruscologa Maria Anna De Lucia Brolli che ha posto in evidenza la comune gravitazione sul Tevere, grande mezzo di comunicazione fluviale

tra le genti umbregens antiquissima Italiae, come li definì Plinio il Vecchio - e le altre popolazioni vicine dell’Italia centrale (Etruschi, Sabini, Falisci e Capenati).
Maria Anna De Lucia Brolli ha svolto la sua carriera nel Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, in particolare dal 1983 nella Soprintendenza dell’Etruria meridionale. Fino al 2015 è stata responsabile dell’Ager faliscus e ha diretto scavi e indagini in importanti settori del territorio, scoprendo contesti straordinari di carattere funerario e religioso. Tra i suoi contributi di maggior rilievo si ascrivono quelli dedicati al sito di Narce, ubicato nel Parco del Treja tra Mazzano Romano e Calcata; qui le eccezionali testimonianze archeologiche restituite dal santuario di Monte Li Santi-Le Rote hanno messo in evidenza ampie connessioni con il rituale umbro descritto dalle Tavole Iguvine, conservate a Gubbio
.

Di seguito la gallery: