Rita Levi-Montalcini. Una donna libera

MontalciniGiovedì 19 settembre 2019 presso i saloni dell’UnAR l’Associazione Piemontesi a Roma ha presentato il libro Rita Levi-Montalcini, una donna libera, scritto da Carola Vai ed edito quest’anno da Rubbettino. Il volume narra la vita e gli amori dell’unica donna italiana che ha ricevuto il Premio Nobel per la Medicina.

Una scienziata immersa nella trasformazione di una società che nel lontano 1909 non contemplava telefoni, televisione, aerei, computer, sanità pubblica, voto alle donne, pensione. La giornalista e scrittrice Carola Vai si è cimentata in una biografia dettagliata. Nel volume di trecento pagine, l’autrice, che nel suo ruolo professionale ha avuto l’opportunità di conoscere la scienziata, analizza le principali qualità che le permisero di raggiungere una notorietà mondiale. La Levi Montalcini, infatti, in 103 anni di vita (morì il 30 dicembre 2012) oltre al Premio Nobel per la Medicina, fu senatrice a vita, incontrò papi, presidenti degli Stati Uniti e della Repubblica Italiana, re, regine, capi di governo di mezzo mondo. Una scienziata tenace, ma pure una donna, capace di tenerezze ripetute come raccontano molti episodi di questo libro sul quale nel corso della serata ha posto alcune domande Rosanna Acerbo, segretaria dell’associazione Carol Wojtyla. Ha moderato la discussione Daniel Della Seta. Sono seguite alcune letture eseguite da Francesca Stajano Sasson e interventi musicali del m° Alessandro Cotroneo. Il brindisi finale è stato offerto dall'Azienda Agricola del Giglio.

Di seguito la gallery: